finomaketankmarmoarredopolitecnico-milanosaibsaib_newscilmslowwoodslowwood_coloreveneta-cucineveneta-cucine_small

Concorso

Lo scenario di progetto: FUTURE MEMORIES & RE-INNOVATION

Make More 2016 intende esplorare il tema del rapporto tra l’innovazione e la tradizione. Apparente ossimoro costituisce, in realtà, la base imprescindibile del veramente nuovo, che nasce da una radicale negazione dell’esistente o da un’altrettanta radicale trasformazione.

In quest’ottica, parole come ri-uso, ri-cordo, ri-nnovo, acquistano un significato culturale, sociale e, infine, progettuale di assoluto valore contemporaneo.

Il prefisso RI può aprire, al di là del gioco di parole, nuove strade per una ri-valutazione della cucina, dei suoi spazi, delle sua funzioni e dei suoi riti attraverso oggetti e arredi dalle molteplici funzioni che ne rappresentino un’evoluzione intelligente e sostenibile:

  • Ri-pensare oggetti e complementi della memoria adattandoli al futuro prossimo;

  • Ri-usare oggetti e complementi in chiave contemporanea;

  • Ri-nnovare forme e funzioni esistenti in rapporto alle nuove tecnologie e ai nuovi materiali.

A partire da questo scenario i progetti dovranno sviluppare una o più di queste tematiche:

  • Ri-qualificare i servizi tradizionali e gli oggetti relativi: che vuol dire pensare a soluzioni che rinnovano le tradizioni adattandole alla contemporaneità e al futuro prossimo dove la tecnologia può svolgere un ruolo positivo;

  • Ri-progettare oggetti, accessori e complementi per lavorare in cucina, per utilizzare lo spazio in modi e tempi diversi, oggetti che servono alla cucina ma non per cucinare e che diano valore immateriale, emotivo e culturale, all’esperienza del loro utilizzo;

  • Ri-proporre, ri-visitandoli, oggetti, accessori e complementi della memoria rivolti alle giovani generazioni e alle nuove forme di convivenza, formali ed informali, che si stanno affermando;

  • Ri-scoprire, ri-disegnandoli, in chiave contemporanea oggetti, accessori e complementi delle tradizioni internazionali legate alla cucina nel senso più ampio del termine re-interpretandoli sia come oggetti d’uso e sia come oggetti cult del processo di melting pot culturale in atto nel mondo;

  • Ri-posizionare, ri-progettandoli, oggetti, accessori e complementi, anche appartenenti ad altri contesti, in fasce di mercato alternative, legate al mondo della cucina, nella convinzione che cultura e business siano funzionali l’uno all’altro;

  • Ri-considerare, ri-valutandoli, oggetti, accessori e complementi, con l’ottica del “sistema prodotto” in cui servizi e comunicazioni siano parti integranti del progetto, in particolare per il racconto che li accompagna.

Ri-spettare l’ambiente sociale e naturale sono pre-condizioni di qualsiasi scelta ed azione progettuale.

Il paese partner 2016

Make More 2016 promuove la collaborazione con un paese partner per sviluppare uno scambio culturale e creativo a livello internazionale. Per questa edizione il paese partner è Malta, nuovo riferimento creativo per tutto il Mediterraneo, crocevia di cultura e di innovazione al centro di una crescita e di uno sviluppo unico in Europa. Studenti, designer e professionisti maltesi sono perciò invitati a partecipare al concorso che dedica un premio speciale Make More 2016 #Malta ed una menzione.

Cosa progettare

Alcuni esempi di cosa progettare sono: supporti mobili, appoggi, appendici, contenitori, appendini, porta-(qualsiasi cosa), suppellettili, display e espositori, sgabelli, separè, ecc.

Complementi più tradizionali come tavoli e sedie possono essere considerati solo se visti in modo originale e pienamente in linea con lo scenario di progetto proposto.

Indicazioni tecniche

Potranno essere utilizzati i seguenti materiali e lavorazioni:

Legno

  • massello: rovere, frassino, faggio crudo, noce canaletto, olmo;

  • eventuali legni per uso all'esterno: larice, robinia termotrattata;

  • listellato nelle stesse essenze;

  • truciolare: naturale o nobilitato.

Sono da escludere multistrato e compensati.

Finiture

  • legno al naturale;

  • vernici naturali.

Marmo/Quarzo

Materiali compositi granitici (agglomerati destinati all’arredamento).

Alluminio

Prodotti realizzati tramite le tecniche di estrusione e pressofusione.

Altri materiali utilizzabili in abbinamento ai precedenti

  • vetro;

  • acciaio;

  • tessuti, pelle, cuoio.

Lavorazioni Legno

  • lavorazioni di falegnameria tradizionale;

  • lavorazioni a CNC (3-4-5 assi);

  • lavorazioni di tornitura.

Lavorazioni Marmo/Quarzo

  • taglio;

  • lucidatura;

  • fresatura.

Lavorazioni Alluminio

  • barre o fusioni lavorate in centri CNC;

  • anodizzazione;

  • verniciatura.

Giuria e criteri di valutazione

La Giuria è composta da:

Daniela Archiutti (Veneta Cucine)

Paolo Campagnol (Veneta Cucine)

Arianna Vignati (Politecnico di Milano Dipartimento del Design)

Luca Fois (Politecnico di Milano Dipartimento del Design)

Marco Scapin (Marmo Arredo)

Clara Conti (SAIB)

Francesco Beghetto (SCILM)

Andrea Branzi (Studio Andrea Branzi)

Lorenzo Palmeri (designer)

Dino Fino (Fino)

Stephen Vella (Mcast)

Le decisioni della Giuria saranno prese a maggioranza e saranno inappellabili, garantendo di trattare con riservatezza i soli dati forniti dai partecipanti e da questi ultimi motivatamente indicati come segretezza.

Nel caso in cui nessuno dei progetti presentati venisse giudicato valido e meritevole, la Giuria potrà deliberare di non procedere alla formazione della classifica.

Ogni progetto sarà valutato in base ai seguenti criteri:

  • coerenza rispetto allo scenario di progetto;
  • rispondenza ai vincoli tecnici (producibilità e fattibilità economica);
  • innovatività della proposta (anche rispetto a nuove modalità di relazione con l’utente);
  • coerenza rispetto ai valori del brand Veneta Cucine;
  • storytelling e comunicazione del progetto.

Premi e riconoscimenti

Il concorso prevede i seguenti premi:

1° classificato: Ri-nnovation

  • supervisione progettuale a tutta la fase di prototipazione e una giornata di visita a Veneta Cucine nella sede produttiva di Biancade (TV);
  • royalty del 3% in caso di commercializzazione del prodotto (verrà stipulato un contratto ad hoc con il/i progettista/i vincitore/i);
  • showcase dedicata al prototipo al Salone del Mobile 2017;
  • shooting fotografico del prototipo al Salone del Mobile 2017;
  • abbonamento trimestrale coworking + laboratori open access c/o MAKERS HUB di Via Cosenz 44/A Milano.

2°-3°: Ri-spettosi

  • showcase dedicata al prototipo al Salone del Mobile 2017;
  • shooting fotografico del prototipo al Salone del Mobile 2017;
  • abbonamento trimestrale utilizzo laboratori open access c/o MAKERS HUB di Via Cosenz 44/A Milano.

4°-5°-6° menzioni

Ri-scoperto: il progetto più insolito e intrigante.

Ri-suonante: il progetto comunicato in modo più efficace.

Ri-pensato (Make More 2016 #Malta): il progetto più innovativo di una tradizione maltese.

Premio speciale MAKE MORE 2016 #Malta

Una settimana di stage presso Veneta Cucine.

La premiazione avverrà in occasione di un evento esclusivo presso lo show room di Veneta Cucine in Via Quintino Sella 2, Milano.

Tempi

APERTURA DEL CONTEST: 30 settembre 2016

TERMINE PER LA CONSEGNA DEGLI ELABORATI: 15 dicembre 2016

SELEZIONE DEI PROGETTI: dal 15 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017

COMUNICAZIONE AI VINCITORI: 30 gennaio 2017

EVENTO DI PREMIAZIONE DEI PROGETTI VINCITORI: febbraio 2017

SVILUPPO DEI PROTOTIPI: da febbraio 2017 ad aprile 2017

MOSTRA DEI PROTOTIPI ALLA MILANO DESIGN WEEK: aprile 2017